default logo


PATOLOGIE


Terapia INDIVIDUALE

  • Disturbo d'ansia

    Si manifesta, in forma generalizzata, a livello somatico con tachicardia, accelerazione, tremori, sudorazione accompagnati da insonnia, scarsa concentrazione e affaticabilità.
    Un eccessivo livello d’ansia interferisce con il regolare svolgimento delle attività quotidiane dell’individuo.
  • Fobie

    Paura eccessiva ed immotivata per una cosa, un animale, un’attività, persone o una situazione, che può limitare l’autonomia dell’individuo, anche se non rappresenta un reale pericolo.
  • Disturbo post-traumatico da stress

    Si caratterizza per una forte sofferenza psicologica che consegue ad un evento traumatico, catastrofico o violento.
    Si manifesta attraverso incubi, irritabilità, iperattività e perdita di interesse per le attività e per gli altri.
  • Disturbi del comportamento alimentare

    Sono caratterizzati da un’alterazione del comportamento alimentare dovuti ad un disagio psicologico inconsapevole.
    Esistono varie forme di disturbo quali, l’anoressia contraddistinta da un’alterazione dell’immagine corporea con intenso timore di acquistare peso, che potrebbe indurre a condotte restrittive quali diete, vomito autoindotto e uso di lassativi; bulimia determinata da abbuffate seguite da condotte di eliminazione, accompagnata da sensi di colpa, senso di perdita di controllo e demoralizzazione; binge eating desorder come bulimia ma senza condotte di eliminazione; obesità assunzione eccessiva di cibo come compensazione psicoemotiva.
  • Dipendenze

    Stato psicofisico che prevede l’azione compulsiva, periodica o continua per alleviare uno stato di tensione.
    Può tradursi nell’assunzione di una sostanza, o nel gioco d’azzardo o altro e compromette le relazioni sociali e familiari.

Terapia INDIVIDUALE

  • Attacco di panico

    Si caratterizza dal verificarsi di paura o disagio intensi che si possono manifestare improvvisamente, apparentemente immotivati e debilitanti. Tra i sintomi più comuni vi sono tachicardia, iperventilazione, sensazione di formicolio, tachicardia, nausea e sudorazione.
  • Disturbo ossessivo-compulsivo

    E' caratterizzato da preoccupazioni assillanti ed eccessive, solitamente relative all’igiene,che condizionano le azioni. Queste ultime possono assumere la forma di veri e propri rituali.
  • Disturbi dell'umore

    Si caratterizzano per un’alterazione del tono dell’umore e possono essere abbassamenti del tono, depressione, innalzamenti del tono, stato maniacale, ma anche un’alternanza dei due dando origine al disturbo bipolare.
  • Disturbi psicosomatici

    Sono disturbi che si manifestano a livello fisico, ma che non hanno basi organiche, riflettono risposte emozionali troppo intense ad eventi di vita che il soggetto non riesce a gestire in altro modo.
  • Disagi adolescenziali

    Sono disturbi che si manifestano a livello fisico, ma che non hanno basi organiche, riflettono risposte emozionali troppo intense ad eventi di vita che il soggetto non riesce a gestire in altro modo.

Terapia FAMILIARE

  • Problemi di coppia

    Con il consolidarsi del legame di coppia possono intervenire momenti di crisi, legati o meno ad eventi particolari (la nascita di un figlio, la malattia…), che per essere affrontati necessitano della presenza di un mediatore esterno alla coppia, il quale aiuta a sciogliere nodi poco consapevoli ai due.
  • Disturbi sessuali

    Nel rapporto intimo col partner possono verificarsi disturbi che non hanno una causa apparente, come impotenza, dolori durante l’atto, o altro, ma celano problemi di natura psichica più profondi, che se portati a consapevolezza risolvono il disturbo.
  • Disagi familiari

    Quando un membro manifesta un disagio in famiglia è utile analizzare con tutto il nucleo le dinamiche distorte che provocano quel disagio.
    Utile anche la presenza di un mediatore in caso di separazione o divorzio per il benessere dei figli.

Terapia di GRUPPO

  • Gruppi per disturbi alimentari

    Affrontare il disturbo alimentare in un gruppo di auto mutuo aiuto serve a raggiungere una maggiore consapevolezza del disagio attraverso la condivisione ed il confronto, con la mediazione di un esperto.
  • Gruppi per dipendenze

    Affrontare i meccanismi della dipendenza attraverso la condivisione e il confronto delle emozioni e in presenza di un supervisore in gruppo aiuta ad affrontare il problema e a superarlo.
  • Gruppi per adolescenti

    Nei momenti di crisi, in questa fase dell’età evolutiva, il gruppo dei pari ha maggiore importanza, per questo il gruppo di auto mutuo aiuto può permettere il superamento della crisi ed il raggiungimento di una maggiore maturazione, ma sempre in presenza del mediatore adulto.